Collegio Nazionale Capitani

Porti - La Conferenza nazionale della Autorità portuali si insedia a Roma

Articolo di mercoledì 26 luglio 2017



Collegio Capitani

La riforma dei porti italiani, avviata a settembre per decreto, muove un altro passo in avanti. Un nuovo istituto, la “Conferenza Nazionale di Coordinamento delle Autorità di Sistema Portuale”, si è insediato giovedì scorso a Roma. 

Tra le svariate e delicate mansioni l’istituto dovrà coordinare i “grandi investimenti infrastrutturali”, pianificare l'urbanistica portuale e le strategie di concessione demaniale, di marketing e la promozione internazionale dei sistemi portuali. Suo compito sarà inoltre verificare i «piani di sviluppo portuale, attraverso specifiche relazioni predisposte dalle singole Adsp». Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, è attualmente il presidente della Conferenza, ed è composta dai quindici membri che rappresenteranno la Conferenza Unificata.

Assoporti sarà la struttura tecnica che ne supporterà il lavoro, Rete Autostrade Mediterranee darà il suo contributo affiancando la Conferenza Nazionale di Coordinamento sull’analisi dei traffici, i dossier di studio, e la pianificazione strategica delle opere. Delrio commenta «è il luogo in cui si concretizza un principio cardine della riforma: far lavorare le autorità portuali come un unico sistema portuale nazionale, in un'ottica di cooperazione e non di competizione, per valorizzare la risorsa mare».

I punti toccati durante la prima riunione riguardano lo stato della riforma e le conseguenze dei provvedimenti di questi ultimi due anni per quanto riguarda la semplificazione dei controlli, i dragaggi, la digitalizzazione della catena logistica, la riforma della governance e il sostegno all’intermodalità.


Ultime news:

Collegio Capitani
Collegio Capitani
Collegio Capitani
Collegio Capitani
Collegio Capitani

Tel: 081 202102

Fax: 081 5636018

Wapp: 3420391593

Invia un messaggio

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter